skip to Main Content
+39 351 5359662 info@lodo-guide.com

Paola Fioravanti

Docente dal 1973 di Chimica, Industrie Agroalimentari e Scienza dell’Alimentazione nella scuola secondaria superiore e ha ricoperto il ruolo di Responsabile del laboratorio di chimica agraria, della Cantina e del frantoio nell’azienda dell’Itas “G. Garibaldi di Roma.
Dal 1985 è presidente di Commissione di Valutazione dei vini DOC e DOCG e nel 2008 è passata al Comitato Nazionale Revisione VINI DOP.
Presidente di UMAO (Unione Mediterranea Assaggiatori Olio) e membro della Commissione di valutazione dell’olio EVO SABINA DOP presso la CCIAA di Roma.
Come analista sensoriale possiede una vasta esperienza internazionale nella formazione di gruppi panel per l’assaggio degli oli vergini d’oliva ed è chiamata ad effettuare blended tra gli oli extravergini per ottenere prodotti con determinate peculiarità, sia in Italia che all’estero.
È relatrice in Convegni nazionali ed internazionali sulle caratteristiche chimiche ed organolettiche degli oli e sulle tecnologie per l’estrazione.

Marcello Scoccia

Marcello Scoccia dal 1985 selezionatore di oli extra vergini e master blender presso aziende leader mondiali nel settore dell’olio di oliva. Buyer del settore olio di oliva
Esperto di mercati internazionali, relatore in corsi , convegni, master universitari sull’analisi sensoriale e sull’olio di oliva in generale.
Autori di pubblicazioni sull’assaggio degli oli di oliva e sul mercato olio di oliva, autori di libri come “Olio puro succo di olive” TECNICHE NUOVE- “Assaggio dell’olio di oliva” SAGEP
Ricopre inoltre la carica di CAPO PANEL -VICE PRESIDENTE – RESPONSABILE SCUOLA per ONAOO

Giulio Scatolini

Oil maker e assaggiatore professionista di oli dal 1993. Occupandosi di analisi sensoriale degli oli sin dal 1987, si è perfezionato Panel Leder con il corso organizzato dal Consiglio Oleicolo Internazionale (COI) nel 1995.

Nel 1997 il panel Aprol Perugia da lui presieduto diventa il primo panel di Associazione di produttori olivicoli al mondo a ricevere il riconosciuto da parte del COI.

Giulio Scatolini partecipa periodicamente alle riunioni dei capi panel a Madrid su tematiche riguardanti l’evoluzione del metodo ufficiale organolettico.

Nel 2007 ottiene il riconoscimento da parte del MIPAF come panel leder del gruppo d’assaggio dell’Unaprol, l’Unione nazionale dei produttori olivicoli italiani, presso la sua prestigiosa sede di Roma.
Dal 2014 al 2017 è stato capo panel anche presso Camera di Commercio di Latina.
A maggio 2014 ha condotto, in qualità di direttore, un corso di formazione per capi panel riservato esclusivamente a funzionari dell’ ICQRF del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.
Giulio Scatolini è ritenuto, per capacità ed esperienza maturata, uno dei migliori “nasi internazionali” dell’olio, essendo stato chiamato a presiedere in tutti i più importanti concorsi nazionali ed esteri.
Dalla nascita della Guida degli oli del Gambero Rosso (2011) è il consulente capo panel esterno che coordina le giurie territoriali e la giuria finale di Roma presso la sede della rivista.
E’ stato altresì nominato, il 30 aprile 2012, da Federdop, la Federazione nazionale dei Consorzi di tutela degli oli extravergini, “Ambasciatore degli oli italiani Dop nel mondo”.
Giulio Scatolini ha condotto, per Mipaf, Enti ed Istituzioni nazionali ed internazionali, corsi di formazione, performance e degustazioni finalizzate alla valorizzazione dell’olio extravergine italiano di qualità, in varie parti del mondo: Amsterdam, Boston, Bruxelles, Chicago, Copenaghen, Los Angeles, Istanbul, Miami, New York, Jean, Madrid, Mosca, San Pietroburgo, Santiago del Cile, Tirana, Tokyo, , Seoul, Shangai ecc.
Dal 2005 è, per ISMEA, tecnico rilevatore, per varie piazze italiane, dei prezzi settimanali dell’olio di oliva.

È docente, presso l’Università dei Sapori di Perugia, sin dalla nascita della struttura.
Da aprile 2019 a marzo 2021 è stato coordinatore regionale per Aprol Umbria nel progetto Unaprol riguardante il Reg. (UE) n. 1298/2013.
Negli ultimi periodi si è dedicato all’approfondimento degli studi sui profumi e alla loro influenza nelle percezione della qualità sensoriale sia nel food che nel non food.

Carrello
Back To Top