skip to Main Content
+39 351 5359662 info@lodo-guide.it

L’alta cucina e la sapienza di un palato gourmet rappresentato da uno Chef pluristellato, attraverso una blind tasting,  sceglierà fra una rosa di 10 oli con punteggio superiore a 90/100 selezionati nell’edizione 2021/2022, l’olio che si aggiudicherà tale prestigioso riconoscimento.

Gli oli selezionati per questo premio saranno i campioni iscritti al LODO QGP.

IGINIO MASSARI PER LODO SWEET

“Il cibo non dev’essere solo buono, ma dev’essere bello, elegante e coinvolgente.”
Iginio Massari

 

Il Maestro Iginio Massari

Talento, passione, dedizione e ferrea disciplina professionale sono soltanto alcune delle caratteristiche che hanno portato il bresciano Iginio Massari ad essere considerato il più grande Maestro Pasticcere italiano nel mondo, con il merito di aver elevato la cultura della pasticceria italiana alla sua massima espressione.

Dopo una prima formazione nei cantoni francesi della Svizzera a fianco del Maestro Pasticcere Claude Gerber e una lunga esperienza come consulente per l’industria alimentare, ha scelto di dedicarsi completamente alla pasticceria artigianale spinto anche dalla moglie, la quale, nel 1971, lo esortò ad aprire la Pasticceria Veneto.

La sua filosofia è semplice: ricerca la perfezione e non smettere mai.

Una visione diventata ragion d’essere, un impegno che si riflette nella sua lunga carriera costellata di successi, con oltre 300 tra concorsi vinti, premi e riconoscimenti nazionali e internazionali.

Le sue creazioni sono definite da uno stile e un’ispirazione unica, che affonda saldamente le sue radici alle basi dell’artigianalità e unisce arte e scienza, sensibilità e grande conoscenza tecnica, mente e cuore.

Opere che nascono da un connubio di creatività, attenta selezione delle materie prime ed estrema cura del dettaglio posta nella realizzazione, e conducono in un universo che coinvolge tutti i sensi.

Una su tutti il celeberrimo panettone che ne porta la firma, il quale, grazie ad un sapiente bilanciamento di tradizione e innovazione, ha acquistato nuova gloria diventando un vero e proprio oggetto del desiderio durante il periodo natalizio.

Il Maestro Massari tuttavia non è soltanto un punto di riferimento per i colleghi del panorama dell’Alta Pasticceria mondiale, ma è amato e seguito anche dal grande pubblico, in virtù della sua personalità autoritaria e umana allo stesso tempo.

La fama acquisita non lo distoglie comunque dal suo obiettivo primario: l’affermazione dell’eccellenza pasticcera italiana nel mondo. Un’eccellenza che va celebrata, condivisa e promossa, perché la pasticceria, come lui stesso afferma, è il lusso che ci si può permettere.

 

Biografia

Iginio Massari nasce a Brescia il 29 Agosto del 1942.

Madre cuoca, padre direttore di una mensa, i primi ricordi lo trovano ammirare colori, forme e profumi …

A 16 anni, dopo qualche mese di lavoro in un panificio del centro città, accoglie la pulsione della conoscenza e rivolge lo sguardo alla vicina Svizzera, nei cantoni francesi della quale, in quattro anni, acquisisce la prima esperienza di pasticceria e cioccolateria.

A Budrye gode del privilegio della umanità e sapienza del maestro Claude Gerber.
Ivi terminato il primo percorso di formazione, che pure lo vedeva già’ allora richiesto da più parti per la immutata dedizione e competenza, faceva ritorno in Italia.

E’ di allora l’episodio di un serissimo incidente stradale. La forzata immobilità non frenava l’attivismo personale e neppure quello del Signor Barzetti, noto industriale alimentare, il quale, pur di aver Massari al proprio seguito, lo mandava a prendere dal fratello Luigi ogni giorno.

Da Bauli, poi, consolidava le proprie conoscenze in paste lievitate. Tornava a Brescia, quale responsabile e capopasticcere dei FLLI Cervi e di seguito maturava due anni in Star come dirigente tecnico del settore artigianale e industriale dal 1969 al 1971.
Nello stesso anno, per volere della moglie, apre la Pasticceria Veneto.

Tanto amato quanto temuto, ne è universalmente riconosciuto il superiore talento abbinato ad una ferrea disciplina professionale e umana dedizione che lo rendono apprezzato ancor di più per l’eterogenea cultura ed onestà.

Vincitore, dal 1964, di oltre 300 concorsi, premi e riconoscimenti nazionali e internazionali.

Se ne ricordano:

1985 – Ideatore a Brescia del primo campionato italiano di pasticceria.
1985 – Treviso: Campione italiano di decorazione con zucchero.
1986 – Istituisce il Consorzio Pasticceri Bresciani che tutt’ora presiede.
1987 – Diviene, e per anni permane, il primo e unico italiano membro della prestigiosa associazione internazionale “Relais Dessert”, che raggruppa i migliori pasticceri del mondo con l’obiettivo “Qualità” (91 aderenti di 16 nazioni).
1990 – Colmark Francia. Riconoscimento di merito alla maestria del dolce.
1992 – Qualità Della Vita “Premio Bepe Tosolini”, in occasione di che, fu premiato Enzo Bearzot nello sport.

1993 – Brescia. Fonda L’ Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, (AMPI) obbiettivo : la promozione della qualità.

1994 – Varese. Campione Italiano Accademico per la qualità ed estetica torte e pasticceria mignon.

1997 – Vincitore a Lione della “Coppa Del Mondo di Pasticceria” come allenatore della squadra italiana

1999 – Riconoscimento della medaglia d’oro “Pasticcere Italiano dell’Anno 1999-2000”.
2000 – Brescia. Riconoscimento: con medaglia d’oro della Camera di Commercio di Brescia, per aver contribuito a diffondere la qualità enogastromica del territorio bresciano nel mondo .
2000 – Riconoscimento alla qualità “Città di Modena”.
2001 – Venezia, Campione Accademico italiano per la qualità delle torte al mandarino e per la decorazione con lo zucchero tirato e soffiato.
2002 – Brescia, Campione italiano per la qualità delle creme vaniglia e cioccolato.
2002 – Bari, Medaglia d’oro per la qualità dei migliori biscotti italiani all’olio d’oliva, torte alle mandorle e decorazione con zucchero tirato e soffiato e cioccolato.
2002 – Roma, Coppa Europa.
2003 – Brescia, Riconoscimento: medaglia d’oro alla qualità “Premio Europeo Giovanni Marcora ”.
2003 – 11 novembre. Bergamo, Riconoscimento: trofeo “Pasticcere italiano del decennio 1993-03” .
2003 – Bologna, Medaglia d’oro, la miglior torta italiana al cioccolato da forno.
2004 – Brescia. Ideatore del trofeo d’Oro e medaglia del Presidente della Repubblica Italiana della ristorazione (Brescia).
2004 – Rimini. Allenatore della squadra italiana vincitrice del campionato del mondo
2004 – Tokio. Riconoscimento giornalistico internazionale televisivo gastronomico NHK Giappone Pasticceria di qualità 2004
2006 – Sorrento. Riconoscimento: Sorrento premio Internazionale alla professionalità 2006
2006 – Milano. Riconoscimento: Pasticcere Italiano dell’anno “2006 Identità Golose”
2007 – Napoli. Premiato con medaglia d’oro per il miglior dolce d’Italia “Mignon alle mele”.
2009 – Nesheville USA. Allenatore della squadra italiana “World Pastry Masters” medaglia di bronzo.
2011 – Phoenix USA Arizona. Allenatore World Pastry Masters” medaglia d’argento
2011 – Parma. 2012 il 6 novembre premiato con medaglia d’oro per il miglior dolce d’Italia tiramisù.
2012 – Brescia 6 novembre premiato con medaglia d’oro per il miglior dolce d’Italia al cioccolato
2013 – Rimini. Allenatore per il Campionato del mondo per la lavorazione artistica dello zucchero “medaglia d’oro”
2013 – Brescia 6 novembre premiato con medaglia d’oro per il miglior dolce d’Italia alla frutta.
2013 – Parigi. Vincitore come allenatore per il Campionato mondiale del cioccolato “World Chocolate Masters” medaglia d’oro.
2013 – Riconoscimento dello Stato italiano con il titolo di “Commendatore” della Repubblica italiana.

Ideatore e socio della scuola di specializzazione alimentare CAST ALIMENTI di Brescia dal 1996.

Socio dal 1993 del ristorante ‘Carlo Magno’ Collebeato Brescia

Riconoscimento dalla guida del Gambero Rosso per la migliore pasticceria d’Italia nel: 2011 – 2012 / 2012 – 2013 / 2013 – 2014 / 2014 – 2015 / 2016 – 2017 / 2017 – 2018 / 2018 – 2019 / 2019 – 2020 / 2020 – 2021

Gennaio 2015, Lione – presidente d’onore della COUPE DU MONDE DE PATISSERIE’ primo Presidente di giuria “straniero” in terra francese e allenatore della squadra Italiana che si è classificata al primo posto.

Marzo 2015 – Venezia LEONE D’ORO ALLA CARRIERA

Marzo 2018 – apre a Milano la sua seconda Pasticceria ottenendo un immediato successo.

Luglio 2018, Parma – Insignito del Premio di “Maestro dei Maestri del lievito madre”

Ottobre 2019 – Apertura Galleria Iginio Massari Torino

Novembre 2019 – Il lato dolce, racconti e ricette di una vita (Edizioni Mondadori)

Dicembre 2020 – Apertura Galleria Iginio Massari Verona

Televisione:

  • MasterChef Italia, Sky Uno (2012 – in corso)
  • Il più grande pasticcere, Rai 2 (2014 – 2015)
  • A lezione da Iginio Massari, Cielo (2016)
  • Natale con Iginio Massari, Sky Uno (2016)
  • Carnevale con Iginio Massari, Sky Uno (2017)
  • The Real, TV8 (2017) – Ospite
  • Celebrity MasterChef Italia, Sky Uno (2017-2018) – Ospite
  • Iginio Massari – The Sweetman, Sky Uno (2017-2018)
  • Iginio Massari – The Sweetman Pro, Sky Uno (2017)
  • Iginio Massari – The Sweetman Celebrities, Sky Uno (2018)
  • Prima TV “Master Challenge Sfida ai Massari” (2019)
  • Food Network (2019)

 

Una lunga carriera, tanti progetti per il futuro, in primis quelli volti al miglioramento della cultura dei pasticcieri artigiani; un percorso di selezione teso all’affermazione dell’eccellenza italiana nel mondo.

Close search
Carrello
Back To Top